top of page

Cos’è la sega a due manici e qual era il suo utilizzo?

La sega a due manici, anche chiamata segone, una sega di grandi dimensioni (la lunghezza è variabile dai 50 cm ai 2 metri) provvista di due manici alle estremità della lama.
La coppia di boscaioli, dopo aver praticato con la scure una fessura nel tronco dell’albero da abbattere al fine di stabilire il lato di caduta dell’albero, si inginocchiava ciascuno a un lato del tronco e con ritmo regolare e in modo alternato spingevano verso il compagno e tiravano verso di sé l’attrezzo.
La parte tagliente della lama era dotata di denti piuttosto grandi (10 mm di larghezza e fino a 40 mm di altezza) con una buona divaricazione rispetto al filo centrale della lama (un dente rivolto verso il filo destro della lama, quello successivo rivolto a sinistra e via dicendo).
A volte la lama veniva unta con lo strutto di maiale per agevolarne lo scorrimento nel legno durante l’operazione di taglio.

J
bottom of page