Cominciamo con un bacio

Alcune fotografie dello spettacolo teatrale dal titolo "Di sabbia e di vento", proposto nell'ambito dell'esposizione permanente dedicata allo scultore Natale Albisetti, che si è tenuto il 2 febbraio 2019. Descrizione dello spettacolo:

Lo spettacolo prende spunto dall’emblematica figura di Giovanna d’Arco per approdare a Camille Claudel, scultrice francese di grande talento e amante di Auguste Rodin. È proprio la scultura di Rodin, dal titolo “Il bacio”, di cui custodiamo nello “Spazio Albisetti” un’interpretazione realizzata dall’omonimo scultore, a fornire un valido escamotage per affrontare il tema, vasto e complesso, della disparità tra i sessi.

Camille Claudel per il suo spessore di artista e l’inammissibile, in quanto donna, bravura è stata condannata al manicomio per 30 anni. Lo spettacolo fonda le sue basi sull’etichetta di genere “donna” o, come scriveva Simone de Beauvoir, “il secondo sesso”, e sulla lunga storia di quotidiane e inaccettabili svalutazioni.

Di: Marco Filatori Regia: Luca Ligato

Con: Alessandro Baito e Laura Negretti Scenografia: Armando Vairo Produzione: Teatro in Mostra